AiCARR: nuovo Codice etico per i rapporti in edilizia

Da anni la produzione Ponte Giulio si basa su valori a tutela del cliente e della filiera. L’azienda ha dedicato un’intera area del sito ad essi, sui quali basa la realizzazione dei suoi articoli.


Si è tenuto il 20 gennaio, presso il Politecnico di Milano Bovisa, un seminario in cui è stato presentato il Codice etico nei rapporti tra progettisti, installatori, fornitori di prodotti e committenti.

Il seminario era organizzato da AiCARR che ha redatto il codice: esso non implica vincoli di obbligatorietà ma è un insieme di indicazioni, tra cui le azioni o le inadempienze da evitare.

Il documento è suddiviso in quattro capitoli, uno per ciascun operatore al quale si rivolge ossia: progettisti, installatori, fornitori di prodotti e committenti.

Da anni Ponte Giulio ribadisce l'importanza di un operato svolto in piena correttezza, che diventa un plus, prima di tutto per i clienti, ma anche per i fornitori e i collaboratori, in quanto si viene a creare un circolo virtuoso che consente di lavorare nella maniera più efficiente ed etica possibile.

Abbiamo dedicato un'intera area del nostro sito, dice l'azienda, ai valori con i quali produciamo i nostri articoli. Uno di essi è la qualità che otteniamo grazie all'implementazione di metodologie che consentono una costante evoluzione ed un miglioramento che abbia effetto sia sui prodotti, sia su i servizi offerti al mercato.

Altro pilastro per la nostra azienda è la sicurezza che ci vede impegnati in un continuo studio per l'ottimizzazione dei nostri articoli, sia nel caso di bagni per disabili che di bagni per anziani e bagni per l'infanzia e per l'hotel. Un concetto questo che pervade tutta l'azienda e influenza i prodotti fin dalla progettazione. Concepire articoli destinati a garantire un uso sicuro del bagno richiede una particolare attenzione, in ogni fase della manifattura. I prodotti Ponte Giulio vengono sottoposti a prove qualitative ed a controlli finalizzati alla verifica della resistenza statica, dello stress a fatica, della durata in cella climatica e biocompatibilità.

Grande attenzione viene riservata anche all'ambiente, con processi e soluzioni ecologiche e con la scelta di materie prime a basso impatto ambientale, quindi riciclabili o già in origine riciclate. Inoltre Ponte Giulio provvede ad una raccolta differenziata per lo smaltimento dei rifiuti particolari, secondo la Direttiva comunitaria 2012/19/UE ed al controllo delle emissioni in atmosfera, durante il ciclo di manifattura.

Infine è nota l'influenza che esercita sulla salute sia l'ambiente che gli oggetti usati quotidianamente. L'azienda è impegnata anche su questo fronte con una serie di iniziative volte a garantire la salubrità dei suoi articoli, attraverso la scelta di materie prime selezionate tra quelle prive di componenti pericolosi o dannosi per la salute umana e lo studio di metodologie che si basino su valori guida. Tra esse l'impiego della tecnologia a ioni di argento, per garantire una protezione contro i batteri, funghi e virus H1N1, un'attenta selezione delle materie prime, per evitare l'uso di sostanze tossiche e l'uso di materiali bio-compatibili.

Ponte Giulio: i valori dell'ambiente bagno.