Ponte Gulio, Cersaie 2014: vi presentiamo il bagno dei desideri

La proposta di questo anno, dice l’azienda, verte tutta sul progetto di sostituzione della vasca con la doccia, intervento niente affatto invasivo, rapido ed economico.


“Più internazionale più pieno di contenuti, più attrattivo per l’ampio pubblico – italiano ed estero – di operatori professionali, giornalisti e consumatori. Cersaie 2014, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, che inaugura oggi la sua 32° edizione, rafforza la propria leadership nel panorama fieristico internazionale, grazie ad una molteplice combinazione di fattori”. Lo riporta una nota che spiega come: “942 gli espositori presenti provenienti da 38 nazioni, in crescita di tre paesi e 41 aziende rispetto all’edizione precedente, con una componente estera che pone Cersaie ai vertici mondiali: 339 aziende straniere, pari al 36% del totale. Comparto più rappresentato sono le piastrelle di ceramica con 508 imprese (236 le straniere), seguito dall’arredobagno con 275 presenze. Seguono gli espositori del mondo della posa, materie prime e attrezzature ceramiche e servizi in un numero di 159. Positivo ed ampio è stato l’esordio degli altri materiali da pavimenti e rivestimenti – in particolare pietre naturali, marmi e parquet, mostra nel Padiglione 22”.


Ponte Giulio al Cersaie 2014, ausili e sanitari stand, news


Ponte Giulio, come già detto in precedenza, presenterà la sua offerta nel Salone, presso il Padiglione 33 - Stand B28 – C27.


Sostituzione vasca-doccia Cersaie 2014, Ponte Giulio, news


“La proposta di questo anno – dice l'azienda – verte tutta sul progetto di sostituzione della vasca con la doccia. Dimostreremo all'utenza come, con un intervento niente affatto invasivo e con soluzioni rapide ed economiche, possiamo offrire ambienti bagno all'altezza delle esigenze dei nostri clienti”.


Ponte Giulio al Cersaie 2014 con la sua doccia sicura, news


“Una vasca tradizionale – prosegue Ponte Giulio - può diventare un problema in un ambiente bagno piccolo o in una famiglia dove ci sono problemi di mobilità. Spesso le persone si fanno scoraggiare all'idea di una ristrutturazione per questioni economiche o perché, magari - avendo solo un ambiente bagno – affrontare dei lavori lunghi ed onerosi diventa un buon motivo per non rinnovare”.


“In considerazione di tutto ciò abbiamo studiato approfonditamente un progetto che andasse incontro a tali esigenze – conclude l'azienda: un progetto che si basasse su interventi rapidi, che possono essere ultimati in poche ore, sull'immediato ripristino dell'operatività dell'ambiente e soprattutto su opere che, non essendo strutturali, non fossero invasive (tecnica per sovrapposizione, che evita l'intervento su muri e impianti)”.


Tutto ciò senza rinunciare ad una vasta scelta di materiali e forme ed a una personalizzazione completa.


“Venite a trovarci al Cersaie e saremo in grado di costruire la vostra ristrutturazione sulle vostre esigenze”.


Ponte Giulio: in poche ore la doccia dei vostri sogni.